La tutela della biodiversità vegetale, in particolare della Flora pugliese, occupa un ruolo primario nelle attività del Museo Orto Botanico dell’Università di Bari “Aldo Moro” con la realizzazione di una serie di progetti di conservazione in situ ed ex situ. Nel corso degli anni è stata costituita presso l’Orto Botanico una Collezione di piante della Flora vascolare pugliese di importanza conservazionistica. Questa è attualmente composta da circa 50 taxa di particolare interesse in quanto rari, minacciati di estinzione sul territorio regionale od anche nazionale, endemici o comunque di importanza fitogeografica. Gli individui della collezione derivano da propagazione gamica a partire da germoplasma collezionato in campo e conservato presso la Banca del Germoplasma del Museo Orto Botanico dell’Università di Bari (BG-MOBB), ossia senza prelievo di piante in natura. Molti di questi taxa sono legati a progetti di conservazione in situ, per i quali, quindi, sono stati messi a punto gli specifici protocolli di propagazione. Questa collezione, anche se non è propriamente una collezione ex situ in vivo finalizzata alla conservazione, si caratterizza sempre più come un efficace strumento per la divulgazione delle tematiche conservazionistiche, considerando anche il suo stretto legame con i diversi progetti di conservazione e le modalità con cui è stata costituita. I visitatori del Museo vengono informati sull’importanza e sulle modalità di svolgimento dei progetti di conservazione mediante esempi concreti che risultano molto efficaci dal punto di vista didattico-divulgativo.

Iniziative di divulgazione delle tematiche della conservazione attraverso la collezione delle piante della flora vascolare pugliese di importanza conservazionistica.

De Tullio Mario;Grano Antonella;Forte Luigi
2020

Abstract

La tutela della biodiversità vegetale, in particolare della Flora pugliese, occupa un ruolo primario nelle attività del Museo Orto Botanico dell’Università di Bari “Aldo Moro” con la realizzazione di una serie di progetti di conservazione in situ ed ex situ. Nel corso degli anni è stata costituita presso l’Orto Botanico una Collezione di piante della Flora vascolare pugliese di importanza conservazionistica. Questa è attualmente composta da circa 50 taxa di particolare interesse in quanto rari, minacciati di estinzione sul territorio regionale od anche nazionale, endemici o comunque di importanza fitogeografica. Gli individui della collezione derivano da propagazione gamica a partire da germoplasma collezionato in campo e conservato presso la Banca del Germoplasma del Museo Orto Botanico dell’Università di Bari (BG-MOBB), ossia senza prelievo di piante in natura. Molti di questi taxa sono legati a progetti di conservazione in situ, per i quali, quindi, sono stati messi a punto gli specifici protocolli di propagazione. Questa collezione, anche se non è propriamente una collezione ex situ in vivo finalizzata alla conservazione, si caratterizza sempre più come un efficace strumento per la divulgazione delle tematiche conservazionistiche, considerando anche il suo stretto legame con i diversi progetti di conservazione e le modalità con cui è stata costituita. I visitatori del Museo vengono informati sull’importanza e sulle modalità di svolgimento dei progetti di conservazione mediante esempi concreti che risultano molto efficaci dal punto di vista didattico-divulgativo.
978-88-85915-24-4
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/365930
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact