Razionale: La costipazione è comune nei pazienti critici in analgo-sedazione con infusione continua di oppioidi, colpisce tutto il tratto gastrointestinale, ed è causata dal legame degli agonisti oppioidi ai recettori μ-oppioidi situati nel sistema nervoso enterico. Il Naloxegol è un derivato pegilato dell’antagonista dei recettori mu per gli oppioidi Naloxone. La pegilazione riduce la permeabilità passiva rendendo minima la penetrazione della mo- lecola nel sistema nervoso centrale, con conseguente mantenimento dell’analgesia mediata a livello centrale. Scopo del studio è stato quello di valutare l'efficacia e la sicurezza di per il trattamento della costipazione da oppioidi (OIC) nei pazienti di terapia intensiva. Materiali e metodi: Abbiamo condotto uno studio randomizzato controllato nei pazienti di età superiore ai 18 anni ricoverati in TI ed in trattamento con oppioidi in infusione continua. il gruppo sperimentale che ha ricevuto il trattamento con Naloxegol 25 mg/die, e il gruppo di controllo che non ha ricevuto nessun trattamento. Il Naloxeglol veniva somministrato al mattino, nel sondino naso gastrico, previa sospensione della nutrizione enterale per due ore. Risultati: Abbiamo finora arruolato 10 pazienti: nei 5 pazienti del gruppo trattato abbiamo riscontrato mediamente una evacuazione efficace entro il terzo giorno di trattamento rispetto ai 9 giorni dei 5 pazienti del gruppo non trattato, che ha in alcuni casi, richiesto un trattamento con clistere per la prima evacuazione, e una diversa consistenza delle feci.

Potenziale clinico del naloxegol nella gestione della costipazione indotta da oppioidi (OIC) in pazienti in ICU

F. Bruno;F. Puntillo
2019

Abstract

Razionale: La costipazione è comune nei pazienti critici in analgo-sedazione con infusione continua di oppioidi, colpisce tutto il tratto gastrointestinale, ed è causata dal legame degli agonisti oppioidi ai recettori μ-oppioidi situati nel sistema nervoso enterico. Il Naloxegol è un derivato pegilato dell’antagonista dei recettori mu per gli oppioidi Naloxone. La pegilazione riduce la permeabilità passiva rendendo minima la penetrazione della mo- lecola nel sistema nervoso centrale, con conseguente mantenimento dell’analgesia mediata a livello centrale. Scopo del studio è stato quello di valutare l'efficacia e la sicurezza di per il trattamento della costipazione da oppioidi (OIC) nei pazienti di terapia intensiva. Materiali e metodi: Abbiamo condotto uno studio randomizzato controllato nei pazienti di età superiore ai 18 anni ricoverati in TI ed in trattamento con oppioidi in infusione continua. il gruppo sperimentale che ha ricevuto il trattamento con Naloxegol 25 mg/die, e il gruppo di controllo che non ha ricevuto nessun trattamento. Il Naloxeglol veniva somministrato al mattino, nel sondino naso gastrico, previa sospensione della nutrizione enterale per due ore. Risultati: Abbiamo finora arruolato 10 pazienti: nei 5 pazienti del gruppo trattato abbiamo riscontrato mediamente una evacuazione efficace entro il terzo giorno di trattamento rispetto ai 9 giorni dei 5 pazienti del gruppo non trattato, che ha in alcuni casi, richiesto un trattamento con clistere per la prima evacuazione, e una diversa consistenza delle feci.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Abstract AISD Book 2019 Pag28.pdf

non disponibili

Descrizione: estratto pdf degli atti del congresso
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.16 MB
Formato Adobe PDF
1.16 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/283149
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact