Sul problema del riconoscimento di uno strato elettricamente polarizzabile mediante misure magnetotelluriche