Il terapeuta, il paziente "sexual offender", il setting alcune riflessioni sul tema