Conservare la biodiversità significa conferire una possibilità reale di recupero delle colture tradizionali nel bioterritorio o zona tradizionale di coltivazione Essa è strettamente legata alla valorizzazione delle produzioni dei coltivatori custodi e al sostegno che potranno ricevere per continuare l’attività di coltivazione delle varietà locali, soprattutto quelle a rischio di estinzione. In tal senso l’azione dei cosiddetti “Seed savers”, o “Salvatori di semi”, ovvero i cercatori e conservatori di vecchie varietà non più coltivate o di varietà locali anche a rischio di erosione genetica, consente di preservare queste produzioni, in particolare quelle orticole e il paesaggio agricolo ad esse legato. Il Progetto BiodiverSo, realizzato in Puglia e finanziato dalla Regione e da fondi europei (nelle programmazioni 2017-2013 e 2014-2020), si propone di valorizzare i prodotti tipici e tradizionali (DOP, IGP, STG e PAT) che ancora oggi attestano, e al tempo stesso conservano, la memoria storica: dell'ingegno contadino; dei caratteri organolettici derivanti dai peculiari fattori geografici e dei tradizionali metodi di coltivazione e di trasformazione. Una eredità culturale e colturale che trova concreta espressione visiva nelle suggestive forme del paesaggio rurale. In particolare, il Progetto BiodiverSo ha permesso il salvataggio di circa 150 varietà orticole. Il sistema delle conoscenze é rafforzato mediante la formazione di un’efficiente rete regionale della biodiversità tra contadini-custodi, aziende agricole, stakeholders, enti locali preposti alla valorizzazione delle risorse ambientali, culturali e storico-architettoniche. Nel contributo oltre all’analisi sullo scenario proposto si focalizzerà l’attenzione sulle azioni e la metodologia che hanno permesso di ottenere strumenti fruibili per tutti, al fine di promuovere le conoscenze sull’inestimabile patrimonio di agro biodiversità orticola della Puglia e per accrescere la consapevolezza e la tutela delle risorse genetiche. Si descriveranno dunque un grande patrimonio e un Progetto orientato sia verso la tutela del paesaggio agricolo che per la valorizzazione delle colture/culture della Puglia.

La biodiversità orticola e la tutela del paesaggio agricolo: il Progetto BiodiverSo in Puglia

Grumo Rosalina
2021

Abstract

Conservare la biodiversità significa conferire una possibilità reale di recupero delle colture tradizionali nel bioterritorio o zona tradizionale di coltivazione Essa è strettamente legata alla valorizzazione delle produzioni dei coltivatori custodi e al sostegno che potranno ricevere per continuare l’attività di coltivazione delle varietà locali, soprattutto quelle a rischio di estinzione. In tal senso l’azione dei cosiddetti “Seed savers”, o “Salvatori di semi”, ovvero i cercatori e conservatori di vecchie varietà non più coltivate o di varietà locali anche a rischio di erosione genetica, consente di preservare queste produzioni, in particolare quelle orticole e il paesaggio agricolo ad esse legato. Il Progetto BiodiverSo, realizzato in Puglia e finanziato dalla Regione e da fondi europei (nelle programmazioni 2017-2013 e 2014-2020), si propone di valorizzare i prodotti tipici e tradizionali (DOP, IGP, STG e PAT) che ancora oggi attestano, e al tempo stesso conservano, la memoria storica: dell'ingegno contadino; dei caratteri organolettici derivanti dai peculiari fattori geografici e dei tradizionali metodi di coltivazione e di trasformazione. Una eredità culturale e colturale che trova concreta espressione visiva nelle suggestive forme del paesaggio rurale. In particolare, il Progetto BiodiverSo ha permesso il salvataggio di circa 150 varietà orticole. Il sistema delle conoscenze é rafforzato mediante la formazione di un’efficiente rete regionale della biodiversità tra contadini-custodi, aziende agricole, stakeholders, enti locali preposti alla valorizzazione delle risorse ambientali, culturali e storico-architettoniche. Nel contributo oltre all’analisi sullo scenario proposto si focalizzerà l’attenzione sulle azioni e la metodologia che hanno permesso di ottenere strumenti fruibili per tutti, al fine di promuovere le conoscenze sull’inestimabile patrimonio di agro biodiversità orticola della Puglia e per accrescere la consapevolezza e la tutela delle risorse genetiche. Si descriveranno dunque un grande patrimonio e un Progetto orientato sia verso la tutela del paesaggio agricolo che per la valorizzazione delle colture/culture della Puglia.
9788890892677
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/376565
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact