La nota analizza la pronuncia della Corte di Giustizia Europea del 16 luglio 2020, C-658/2018 la quale si inserisce in un filone giurisprudenziale teso ad indagare, in generale, la effettiva natura del rapporto di servizio intercorrente tra cariche onorarie e Ministero della Giustizia, con lo scopo di rintracciare elementi tipici della subordinazione che potrebbero far protendere verso una riqualificazione del rapporto stesso, nonché, in particolare, l'estensione del diritto alle ferie retribuite anche per i Giudici di Pace.

I Giudici di Pace al vaglio della Corte di Giustizia: diritto alle ferie retribuite o apertura verso la subordinazione?

arianna abbasciano
2021

Abstract

La nota analizza la pronuncia della Corte di Giustizia Europea del 16 luglio 2020, C-658/2018 la quale si inserisce in un filone giurisprudenziale teso ad indagare, in generale, la effettiva natura del rapporto di servizio intercorrente tra cariche onorarie e Ministero della Giustizia, con lo scopo di rintracciare elementi tipici della subordinazione che potrebbero far protendere verso una riqualificazione del rapporto stesso, nonché, in particolare, l'estensione del diritto alle ferie retribuite anche per i Giudici di Pace.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/365825
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact