Libera circolazione dei lavoratori Ue, coordinamento europeo dei sistemi di sicurezza sociale e vantaggi sociali fanno sì che i lavoratori frontalieri percepiscano l’assegno familiare connesso all’esercizio di un’attività di lavoro dipendente in uno Stato membro, per i propri figli e per i figli del coniuge con i quali non hanno un legame di filiazione pure occupandosi del loro mantenimento, qualora i minori residenti in tale Stato hanno diritto alla prestazione senza rilievo di altre condizioni e/o circostanze. Libera circolazione dei lavoratori Ue e disciplina dei vantaggi sociali fanno sì che un cittadino Ue (campione olimpico), il quale versi nella condizione di lavoratore migrante a seguito dell’adesione all’Unione degli Stati – quello in cui risiede e quello in cui ha lavorato – nati dalla separazione, riceva la prestazione supplementare istituita a favore degli sportivi che hanno rappresentato lo Stato membro, o i suoi predecessori giuridici, nell’ambito di competizioni sportive internazionali, a prescindere dal luogo in cui risiede dopo l’adesione.

COORDINAMENTO DEI SISTEMI NAZIONALI DI SICUREZZA SOCIALE E VANTAGGI SOCIALI

celeste pesce
2020

Abstract

Libera circolazione dei lavoratori Ue, coordinamento europeo dei sistemi di sicurezza sociale e vantaggi sociali fanno sì che i lavoratori frontalieri percepiscano l’assegno familiare connesso all’esercizio di un’attività di lavoro dipendente in uno Stato membro, per i propri figli e per i figli del coniuge con i quali non hanno un legame di filiazione pure occupandosi del loro mantenimento, qualora i minori residenti in tale Stato hanno diritto alla prestazione senza rilievo di altre condizioni e/o circostanze. Libera circolazione dei lavoratori Ue e disciplina dei vantaggi sociali fanno sì che un cittadino Ue (campione olimpico), il quale versi nella condizione di lavoratore migrante a seguito dell’adesione all’Unione degli Stati – quello in cui risiede e quello in cui ha lavorato – nati dalla separazione, riceva la prestazione supplementare istituita a favore degli sportivi che hanno rappresentato lo Stato membro, o i suoi predecessori giuridici, nell’ambito di competizioni sportive internazionali, a prescindere dal luogo in cui risiede dopo l’adesione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/360469
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact