Lettura del canto X dell'Inferno. Quale il ruolo dell'epicureismo che Dante riconosce nella Firenze di fine Duecento? Perché una filosofia antica viene inclusa tra le eresie cristiane? In che luce Dante mette l'amico e poeta Guido Cavalcanti?

Inferno, canto X

Davide Canfora
2019

Abstract

Lettura del canto X dell'Inferno. Quale il ruolo dell'epicureismo che Dante riconosce nella Firenze di fine Duecento? Perché una filosofia antica viene inclusa tra le eresie cristiane? In che luce Dante mette l'amico e poeta Guido Cavalcanti?
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Dante - Canfora,Viel_compressed (1).pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 5.57 MB
Formato Adobe PDF
5.57 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/294698
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact