"Nel vuoto di un tempo senza vicende": natura e storia nei Vecchi e i giovani