Le recenti evoluzioni del sistema formativo, le innovazioni normative, gli assi di intervento, i Programmi operativi, definiti nell’ambito del Quadro comunitario di sostegno per il periodo 2000-2006, le politiche di sviluppo, le esperienze di istruzione e formazione integrata, già avviate in ambito nazionale e regionale inseriscono a pieno titolo le Università in un circuito virtuoso, atto a favorire e promuovere lo sviluppo locale. Le Università sono sempre più proiettate nel definire le linee guida per la progettazione e l’integrazione con gli altri luoghi della formazione, i centri di ricerca, le imprese, gli enti locali e le parti sociali. L’analisi delle iniziative avviate per coinvolgere il territorio nel sistema universitario evidenza numerose esperienze che hanno consentito agli Atenei di conoscere, valutare, valorizzare le peculiarità del territorio ed arricchire il patrimonio culturale e della ricerca, attraverso le attività realizzate nelle Facoltà e nei Dipartimenti. Il contributo si propone di sollecitare una riflessione sulle politiche di sviluppo del territorio, promosse a livello della Puglia e sul ruolo che le Università possono svolgere, pur in presenza di difficoltà interne e di contesto, per sostenere e coordinare non solo la complessa attività formativa e la ricerca, ma anche il processo evolutivo del capitale umano, attraverso l’attuazione di interventi di formazione integrata a partire da una delle prime esperienze a livello nazionale di cooperazione tra le Università, e unica nella Puglia, il Consorzio Interuniversitario Regionale Pugliese (CIRP).

L'Università e la cooperazione al servizio del territorio

GRUMO, Rosalina
2007

Abstract

Le recenti evoluzioni del sistema formativo, le innovazioni normative, gli assi di intervento, i Programmi operativi, definiti nell’ambito del Quadro comunitario di sostegno per il periodo 2000-2006, le politiche di sviluppo, le esperienze di istruzione e formazione integrata, già avviate in ambito nazionale e regionale inseriscono a pieno titolo le Università in un circuito virtuoso, atto a favorire e promuovere lo sviluppo locale. Le Università sono sempre più proiettate nel definire le linee guida per la progettazione e l’integrazione con gli altri luoghi della formazione, i centri di ricerca, le imprese, gli enti locali e le parti sociali. L’analisi delle iniziative avviate per coinvolgere il territorio nel sistema universitario evidenza numerose esperienze che hanno consentito agli Atenei di conoscere, valutare, valorizzare le peculiarità del territorio ed arricchire il patrimonio culturale e della ricerca, attraverso le attività realizzate nelle Facoltà e nei Dipartimenti. Il contributo si propone di sollecitare una riflessione sulle politiche di sviluppo del territorio, promosse a livello della Puglia e sul ruolo che le Università possono svolgere, pur in presenza di difficoltà interne e di contesto, per sostenere e coordinare non solo la complessa attività formativa e la ricerca, ma anche il processo evolutivo del capitale umano, attraverso l’attuazione di interventi di formazione integrata a partire da una delle prime esperienze a livello nazionale di cooperazione tra le Università, e unica nella Puglia, il Consorzio Interuniversitario Regionale Pugliese (CIRP).
978-8855529785
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/26906
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact