Bernardo Michelozzi e Francesco Pucci, amici di penna