Il Carnevale degli "altri": le maschere e i letterati