In questo paper si presentano gli esiti di alcune riflessioni maturate negli ultimi cinque anni dalla Scuola a Rete per la Formazione nel Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities – DiCultHer congiuntamente con l’AIUCD, sul tema del riconoscimento del ruolo che le Digital Humanities (DH) hanno nella costruzione di una nuova Cultura Digitale, oggi indispensabile per identificare e certificare il Digital Cultural Heritage richiamato nelle Considerazioni UE del 21 maggio 2014 sul Patrimonio Culturale. Si rende perciò irrinunciabile una collocazione epistemologica-disciplinare delle DH nel sistema formativo e didattico nazionale ed internazionale quale settore scientifico disciplinare autonomo, per elaborare metodi, tecniche e modelli in grado di contribuire a creare la Catena del Valore Formativo, nella quale Scuola, formazione professionale (Istituti Tecnici Superiori) e Università devono concorrere per provvedere le nuove generazioni delle conoscenze e competenze culturali digitali necessarie a riconoscere nelle entità digitali il valore di memoria e di fonte conoscenza che le qualifichino come Patrimonio Culturale.

Diogene alla ricerca dell’uomo contemporaneo: le Digital Humanities “lucerna” per riconoscere il Digital Cultural Heritage. La riflessione DiCultHer-AIUCD

Barbuti N.
;
2019

Abstract

In questo paper si presentano gli esiti di alcune riflessioni maturate negli ultimi cinque anni dalla Scuola a Rete per la Formazione nel Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities – DiCultHer congiuntamente con l’AIUCD, sul tema del riconoscimento del ruolo che le Digital Humanities (DH) hanno nella costruzione di una nuova Cultura Digitale, oggi indispensabile per identificare e certificare il Digital Cultural Heritage richiamato nelle Considerazioni UE del 21 maggio 2014 sul Patrimonio Culturale. Si rende perciò irrinunciabile una collocazione epistemologica-disciplinare delle DH nel sistema formativo e didattico nazionale ed internazionale quale settore scientifico disciplinare autonomo, per elaborare metodi, tecniche e modelli in grado di contribuire a creare la Catena del Valore Formativo, nella quale Scuola, formazione professionale (Istituti Tecnici Superiori) e Università devono concorrere per provvedere le nuove generazioni delle conoscenze e competenze culturali digitali necessarie a riconoscere nelle entità digitali il valore di memoria e di fonte conoscenza che le qualifichino come Patrimonio Culturale.
978-88-942535-3-5
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BoA-2019_estratto.pdf

accesso aperto

Descrizione: Contributo
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.98 MB
Formato Adobe PDF
1.98 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/240602
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact