Il paper affronta il tema della condivisione dell’esperienza turistica tramite lo strumento del web. Dallo studio di questo fenomeno emerge come aspetto chiave il significato e il ruolo che hanno le comunità on line di viaggiatori nell’ottica di un nuovo scenario: il turismo 2.0. Il paper, costruito su un’ampia rassegna della letteratura è di tipo positivo-descrittivo, ma offre implicazioni prescrittive di management e policy per le imprese che operano nel settore turistico. Esso intende dimostrare il crescente valore delle attività di viral marketing in un contesto, quale quello turistico, dove il consumo del viaggio è diventato esperienza di vita che genera “valore”. Tale “valore”, se trasferito ad altri consumatori tramite il web, diventa fonte di informazione ed arricchimento per le altrui scelte di acquisto. Nella sua strutturazione il paper parte dal presupposto secondo cui il viaggio è esperienza e il consumatore cerca esperienze positive, per poi sostenere la tesi secondo cui le esperienze degli altri possono notevolmente influenzare le nostre scelte decisionali. Alla luce di questa rivoluzione globale dei nuovi consumatori, anche le organizzazioni turistiche colgono i nuovi risvolti di un nuovo processo d’acquisto, formulando nuove modalità di promozione e vendita dei propri prodotti turistici.

TURISMO 2.0: LE COMMUNITY ON LINE DEI VIAGGIATORI E LA CONDIVISIONE DELL'ESPERIENZA TURISTICA

DI VITTORIO, Arianna
2011

Abstract

Il paper affronta il tema della condivisione dell’esperienza turistica tramite lo strumento del web. Dallo studio di questo fenomeno emerge come aspetto chiave il significato e il ruolo che hanno le comunità on line di viaggiatori nell’ottica di un nuovo scenario: il turismo 2.0. Il paper, costruito su un’ampia rassegna della letteratura è di tipo positivo-descrittivo, ma offre implicazioni prescrittive di management e policy per le imprese che operano nel settore turistico. Esso intende dimostrare il crescente valore delle attività di viral marketing in un contesto, quale quello turistico, dove il consumo del viaggio è diventato esperienza di vita che genera “valore”. Tale “valore”, se trasferito ad altri consumatori tramite il web, diventa fonte di informazione ed arricchimento per le altrui scelte di acquisto. Nella sua strutturazione il paper parte dal presupposto secondo cui il viaggio è esperienza e il consumatore cerca esperienze positive, per poi sostenere la tesi secondo cui le esperienze degli altri possono notevolmente influenzare le nostre scelte decisionali. Alla luce di questa rivoluzione globale dei nuovi consumatori, anche le organizzazioni turistiche colgono i nuovi risvolti di un nuovo processo d’acquisto, formulando nuove modalità di promozione e vendita dei propri prodotti turistici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/21623
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact