Partendo da un'immagine di Paul Klee (Casa ruotante) si affronta il problema della pluralità dei linguaggi e della loro possibile connessione tramite la filosofia, ricordando come la metafora della casa-linguaggio sia propria di due grandi pensatori del Novecento come Wittgenstein e Heidegger

Un dedalo di strade e di case. Linguaggi e filosofia

CAPUTO, ANNALISA
2015

Abstract

Partendo da un'immagine di Paul Klee (Casa ruotante) si affronta il problema della pluralità dei linguaggi e della loro possibile connessione tramite la filosofia, ricordando come la metafora della casa-linguaggio sia propria di due grandi pensatori del Novecento come Wittgenstein e Heidegger
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
01. Caputo Annalisa - Un dedalo di strade e di case - editoriale.pdf.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 390.42 kB
Formato Adobe PDF
390.42 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/194902
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact