Denken ist Danken (pensare è ringraziare), diceva Martin Heidegger. Allora forse può valere anche il contrario. Quindi, per ringraziare tutti quelli che hanno preso parte (da relatori, ascoltatori o organizzatori dietro le quinte) al Convegno internazionale L’inattuale. Da Nietzsche a noi (16-18 maggio 2016, Salone degli affreschi, Palazzo Ateneo – Uniba), convegno organizzato da “Logoi.ph” (e con il patrocinio morale del Dipartimento DISUM dell’Università di Bari e della Sezione barese della Socità Filosofica Italiana), l'Autrice riprendere qualche passaggio del Convegno e lo ri/pensa, trasformandolo in una sorta di Lettera aperta

Pensare è ringraziare. Lettera aperta, a margine del Convegno L’inattuale. Da Nietzsche a noi

CAPUTO, ANNALISA
2016

Abstract

Denken ist Danken (pensare è ringraziare), diceva Martin Heidegger. Allora forse può valere anche il contrario. Quindi, per ringraziare tutti quelli che hanno preso parte (da relatori, ascoltatori o organizzatori dietro le quinte) al Convegno internazionale L’inattuale. Da Nietzsche a noi (16-18 maggio 2016, Salone degli affreschi, Palazzo Ateneo – Uniba), convegno organizzato da “Logoi.ph” (e con il patrocinio morale del Dipartimento DISUM dell’Università di Bari e della Sezione barese della Socità Filosofica Italiana), l'Autrice riprendere qualche passaggio del Convegno e lo ri/pensa, trasformandolo in una sorta di Lettera aperta
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
27. A. Caputo - Pensare è ringraziare (1).pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 280.5 kB
Formato Adobe PDF
280.5 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/194831
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact