Il contributo considera l'eredità petrarchesca di Rilke a partire da alcuni esercizi traduttori (tre sonetti in morte di Laura) e soprattutto di uno stralcio della Fam. IV,1. Sulla scorta dell'apprezzamento espresso da Rilke, che sottolinea la presenza di Agostino e l'urgenza all'introspezione posta dalla lettera, si propone una lettura freudiana della stessa. Il racconto come conoscenza di sé, che torna nei Quaderni di Malte Laurids Brigge, può illuminare il fascino e la modernità della lettera di Petrarca a Dionigi di Borgo San Sepolcro per un lettore novecentesco. Nello stesso romanzo vengono rintracciati altri passi accostabili a circostanze e temi esposti nella Familiare. La capitale questione della lirica amorosa, pure affrontata nel Malte a proposito delle poetesse amanti infelici (incluse le petrarchiste Gaspara Stampa e Louise Labé), viene trattata anche in considerazione delle tesi enunciate da Rilke nelle Lettere a un giovane poeta, sottolineando le affinità con Petrarca e, per il tramite di Rilke, la sua eco europea.

Rilke interprete di Petrarca

RUTIGLIANO, STEFANIA
2016

Abstract

Il contributo considera l'eredità petrarchesca di Rilke a partire da alcuni esercizi traduttori (tre sonetti in morte di Laura) e soprattutto di uno stralcio della Fam. IV,1. Sulla scorta dell'apprezzamento espresso da Rilke, che sottolinea la presenza di Agostino e l'urgenza all'introspezione posta dalla lettera, si propone una lettura freudiana della stessa. Il racconto come conoscenza di sé, che torna nei Quaderni di Malte Laurids Brigge, può illuminare il fascino e la modernità della lettera di Petrarca a Dionigi di Borgo San Sepolcro per un lettore novecentesco. Nello stesso romanzo vengono rintracciati altri passi accostabili a circostanze e temi esposti nella Familiare. La capitale questione della lirica amorosa, pure affrontata nel Malte a proposito delle poetesse amanti infelici (incluse le petrarchiste Gaspara Stampa e Louise Labé), viene trattata anche in considerazione delle tesi enunciate da Rilke nelle Lettere a un giovane poeta, sottolineando le affinità con Petrarca e, per il tramite di Rilke, la sua eco europea.
978-88-7470-535-1
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rutigliano_Rilke interprete di Petrarca.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.99 MB
Formato Adobe PDF
1.99 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/175496
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact