Lucerne “africane” da Egnatia: importazioni e imitazioni, tra archeologia e archeometria