L'obiettivo della ricerca è stato quello di verificare l'incidenza di un attaccamento insicuro di un gruppo di partecipanti sex offenders, focalizzando anche l'attenzione sulla presenza, in tale specifico gruppo, di specifiche esperienze nell'infanzia, attraverso il confronto un gruppo di controllo di adulti (non sex offenders) appaiati per età, genere, livello di istruzione e pattern di attaccamento. I risultati hanno dimostrato differenze significative tra sex offenders e gruppo di controllo rispetto sia ai punteggi continui dell'AAI sia alla distruzione delle classificazioni dell'attaccamento sicuro/insicuro. I sex offender manifestano inoltre esperienze più intense di rifiuto dalla figura paterna e abuso in famiglia se confrontati con i partecipanti del gruppo di controllo.

A group of sex offenders (clinical group: n = 19) was compared to a nonclinical sample matched by age, years of education, and gender (control group A: n = 19) to verify a higher incidence of insecure attachment models among sex offenders. In addition, we tested whether sex offenders were characterized by specific childhood experiences, compared to control adults (control group B: n = 19) with the same secure/insecure attachment classification. Results showed significant differences between offenders and control adults on both the AAI continuous score and the distribution of the two-way attachment classifications. Furthermore, sex offenders reported more intense experiences of rejection by the father figure and abuse in the family context during early childhood compared to not offenders subjects with the same attachment classification.

Attachment models in incarcerated sex offenders: a Preliminary Italian Study using the Adult Attachment Interview

GRATTAGLIANO, IGNAZIO
Writing – Original Draft Preparation
;
CASSIBBA, Rosalinda
Writing – Original Draft Preparation
;
COSTANTINI, ALESSANDRO
Data Curation
;
TAURINO, Alessandro
Writing – Original Draft Preparation
;
2015

Abstract

A group of sex offenders (clinical group: n = 19) was compared to a nonclinical sample matched by age, years of education, and gender (control group A: n = 19) to verify a higher incidence of insecure attachment models among sex offenders. In addition, we tested whether sex offenders were characterized by specific childhood experiences, compared to control adults (control group B: n = 19) with the same secure/insecure attachment classification. Results showed significant differences between offenders and control adults on both the AAI continuous score and the distribution of the two-way attachment classifications. Furthermore, sex offenders reported more intense experiences of rejection by the father figure and abuse in the family context during early childhood compared to not offenders subjects with the same attachment classification.
L'obiettivo della ricerca è stato quello di verificare l'incidenza di un attaccamento insicuro di un gruppo di partecipanti sex offenders, focalizzando anche l'attenzione sulla presenza, in tale specifico gruppo, di specifiche esperienze nell'infanzia, attraverso il confronto un gruppo di controllo di adulti (non sex offenders) appaiati per età, genere, livello di istruzione e pattern di attaccamento. I risultati hanno dimostrato differenze significative tra sex offenders e gruppo di controllo rispetto sia ai punteggi continui dell'AAI sia alla distruzione delle classificazioni dell'attaccamento sicuro/insicuro. I sex offender manifestano inoltre esperienze più intense di rifiuto dalla figura paterna e abuso in famiglia se confrontati con i partecipanti del gruppo di controllo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Grattagliano Cassibba 2015.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2.64 MB
Formato Adobe PDF
2.64 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/129240
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 17
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 6
social impact