This contribution foculizes attention on the natural and cultural resource of "pietra leccese" (the local stone of Lecce) and analizes the entire production pathway from the extraction of stone from the quarries, the working of the raw material, to the commercialization of the end products. In this way it is hoped to better comprehend the role that the stone could have in the future of the internal territory with little opportunity for development. The extraction process has negative effects on the environment. This approach to this complex sector leads to a consideration for example: how the quarry is utilized with regard to cultural and recreational functions and new interests with close attention paid to the production the innovative and creative actions, and the promotion of the territory.

La pietra leccese è una risorsa naturale, tipica della provincia di Lecce. Essa sopravvive nei secoli se si pensa al suo uso nel tempo per la costruzione delle strutture architettoniche, preistoriche, megali­tiche e rupestri che hanno rappresentato un significato simbolico. Le pietre parlano, hanno un linguaggio suscettibile di una traduzio­ne in lingua umana, tale da rendere comprensibile un loro determinato significato, attraverso una particolare disposizione degli ele­menti, un linguaggio convenzionale. Ancora oggi non è scomparsa la consuetudine di indirizzare messaggi attraverso le pietre. Valore simbolico dunque e comunicativo. a pietra leccese nel territorio pugliese, considerato come area di produzione, di lavorazione e di commercio di pregevoli materiali litici quali la pietra di Apricena (Gargano) e la pietra di Trani (Mur­ge settentrionali), si connota per proprie caratteristiche, con affio­ramenti esclusivi nella provincia di Lecce, in particolar modo, nel­l'area media e meridionale del Salento. Come risorsa naturale e cu1-turale testimonia una tradizione antica, ma permette una lettura moderna del territorio. Infatti partendo da un'analisi geofisica, si può valutare la coltivazione., l'estrazione, la lavorazione e la commercializzazione del prodotto per comprendere quale ruolo possa assumere la pietra leccese nel futuro di un'area interna, con scarse opportunità di sviluppo, non tralasciando gli effetti ambientali che l'attività estrattiva comporta. L’approccio verso un settore cosi com­plesso ha fatto scaturire numerosi elementi di riflessione tra cui l'attenzione verso il riuso delle cave in funzione culturale e ricreati­va e ha registrato un interesse nuovo, più pensato e programmato che si traduce in azioni innovative, creative e di promozione del territorio.This contribution foculizes attention on the natural and cultural resource of "pietra leccese" (the local stone of Lecce) and analizes the entire production pathway from the extraction of stone from the quarries, the working of the raw material, to the commercialization of the end products. In this way it is hoped to better comprehend the role that the stone could have in the future of the internal territory with little opportunity for development. The extraction process has negative effects on the environment. This approach to this complex sector leads to a consideration for example: how the quarry is utilized with regard to cultural and recreational functions and new interests with close attention paid to the production the innovative and creative actions, and the promotion of the territory.

Cave e pietra leccese. Tradizione e riuso / Grumo, Rosalina. - Vol. LXXIV(2004), pp. 781-809. ((Intervento presentato al convegno Risorse culturali e sviluppo locale tenutosi a Sassari nel febbraio 2003.

Cave e pietra leccese. Tradizione e riuso

GRUMO, Rosalina
2004

Abstract

La pietra leccese è una risorsa naturale, tipica della provincia di Lecce. Essa sopravvive nei secoli se si pensa al suo uso nel tempo per la costruzione delle strutture architettoniche, preistoriche, megali­tiche e rupestri che hanno rappresentato un significato simbolico. Le pietre parlano, hanno un linguaggio suscettibile di una traduzio­ne in lingua umana, tale da rendere comprensibile un loro determinato significato, attraverso una particolare disposizione degli ele­menti, un linguaggio convenzionale. Ancora oggi non è scomparsa la consuetudine di indirizzare messaggi attraverso le pietre. Valore simbolico dunque e comunicativo. a pietra leccese nel territorio pugliese, considerato come area di produzione, di lavorazione e di commercio di pregevoli materiali litici quali la pietra di Apricena (Gargano) e la pietra di Trani (Mur­ge settentrionali), si connota per proprie caratteristiche, con affio­ramenti esclusivi nella provincia di Lecce, in particolar modo, nel­l'area media e meridionale del Salento. Come risorsa naturale e cu1-turale testimonia una tradizione antica, ma permette una lettura moderna del territorio. Infatti partendo da un'analisi geofisica, si può valutare la coltivazione., l'estrazione, la lavorazione e la commercializzazione del prodotto per comprendere quale ruolo possa assumere la pietra leccese nel futuro di un'area interna, con scarse opportunità di sviluppo, non tralasciando gli effetti ambientali che l'attività estrattiva comporta. L’approccio verso un settore cosi com­plesso ha fatto scaturire numerosi elementi di riflessione tra cui l'attenzione verso il riuso delle cave in funzione culturale e ricreati­va e ha registrato un interesse nuovo, più pensato e programmato che si traduce in azioni innovative, creative e di promozione del territorio.This contribution foculizes attention on the natural and cultural resource of "pietra leccese" (the local stone of Lecce) and analizes the entire production pathway from the extraction of stone from the quarries, the working of the raw material, to the commercialization of the end products. In this way it is hoped to better comprehend the role that the stone could have in the future of the internal territory with little opportunity for development. The extraction process has negative effects on the environment. This approach to this complex sector leads to a consideration for example: how the quarry is utilized with regard to cultural and recreational functions and new interests with close attention paid to the production the innovative and creative actions, and the promotion of the territory.
978-8888-69-2197
This contribution foculizes attention on the natural and cultural resource of "pietra leccese" (the local stone of Lecce) and analizes the entire production pathway from the extraction of stone from the quarries, the working of the raw material, to the commercialization of the end products. In this way it is hoped to better comprehend the role that the stone could have in the future of the internal territory with little opportunity for development. The extraction process has negative effects on the environment. This approach to this complex sector leads to a consideration for example: how the quarry is utilized with regard to cultural and recreational functions and new interests with close attention paid to the production the innovative and creative actions, and the promotion of the territory.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/12870
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact