Cancellazione dal registro e ricostituzione in altro Stato non annullano la giurisdizione del giudice nazionale