L'esegesi critica di Gino Rizzo sul Settecento inedito costituisce un ambito di ricerca significativo e foriero di sviluppi, per le intense interrelazioni innervate fra le province del Regno e la capitale, e fra Napoli e l'Europa. Nello specifico, la sua indagine filologica e storico-letteraria ha consentito l'apertura di prospettive più articolate, dinanzi alla crisi della 'Raison' dei Lumi verso la civiltà del sentimento.

Sul "Settecento inedito fra Salento e Napoli". Fedeltà alla ragione con il mito del sentimento

FILIERI, EMILIO
2015-01-01

Abstract

L'esegesi critica di Gino Rizzo sul Settecento inedito costituisce un ambito di ricerca significativo e foriero di sviluppi, per le intense interrelazioni innervate fra le province del Regno e la capitale, e fra Napoli e l'Europa. Nello specifico, la sua indagine filologica e storico-letteraria ha consentito l'apertura di prospettive più articolate, dinanzi alla crisi della 'Raison' dei Lumi verso la civiltà del sentimento.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SettecentoRizzoMETODO E INTELLIGENZA (2)_compressed.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 5.82 MB
Formato Adobe PDF
5.82 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/94788
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact