Le anomalie congenite delle coronarie. Nota II: Aspetti fisiopatologici e clinici