L’eruzione del 1631 dedotta dall’analisi delle relazioni sincrone