Hannah Arendt e la filosofia pratica nella seconda metà del Novecento