L’abrogazione dell’art. 23-bis, a seguito di referendum, non ha creato una lacuna normativa nel nostro ordinamento, né l’ambito di operatività delle società miste risulta condizionato dal risultato referendario. Trovano, infatti, applicazione le norme dei Trattati sul funzionamento dell’Unione europea, nonché i principi generali relativi ai contratti pubblici, così come ribadito da costante giurisprudenza nazionale e comunitaria.

Addendum di aggiornamento sub art. 1 Regolamento D.P.R. n. 168/2010

CALDERAZZI, Rosa
2011

Abstract

L’abrogazione dell’art. 23-bis, a seguito di referendum, non ha creato una lacuna normativa nel nostro ordinamento, né l’ambito di operatività delle società miste risulta condizionato dal risultato referendario. Trovano, infatti, applicazione le norme dei Trattati sul funzionamento dell’Unione europea, nonché i principi generali relativi ai contratti pubblici, così come ribadito da costante giurisprudenza nazionale e comunitaria.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/8540
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact