L'offerta vesperale (87, 198), Piuttosto che spiccare il volo nella cera