Cloridoro Nicolini, Neapolitan jurist and magistrate in the first half of the nineteenth century, was the author of interesting doctrinal essays through which we can capture the labor-class forensic following the entry into force of the civil code. Among his works is particularly significant for its content, the essay entitled "Dell’ordinamento dei giudizi e della equità". His interest in equity stood in line with the dominant thought of the Neapolitan jurists tended to re-evaluation of case law as a solution to the crisis of COde, subject of heated debate since the 1930.

Cloridoro Nicolini, giurista napoletano e magistrato della prima metà del XIX secolo, fu autore di interessanti saggi dottrinali attraverso i quali è possibile cogliere il travaglio del ceto forense seguito all'entrata in vigore del codice civile. Tra queste opere è particolarmente significativo, per i suoi contenuti, il saggio intitolato "Dell’ordinamento dei giudizi e della equità". Il particolare interesse per l’equità si poneva in linea con il pensiero dominante dei giuristi napoletani teso alla rivalutazione della giurisprudenza, come soluzione alla crisi codicistica, oggetto di acceso dibattito a partire dagli anni ‘30.

Cloridoro Nicolini (1780-1859). Un magistrato alla ricerca delle regole dell'equità

VINCI, STEFANO
2010-01-01

Abstract

Cloridoro Nicolini, giurista napoletano e magistrato della prima metà del XIX secolo, fu autore di interessanti saggi dottrinali attraverso i quali è possibile cogliere il travaglio del ceto forense seguito all'entrata in vigore del codice civile. Tra queste opere è particolarmente significativo, per i suoi contenuti, il saggio intitolato "Dell’ordinamento dei giudizi e della equità". Il particolare interesse per l’equità si poneva in linea con il pensiero dominante dei giuristi napoletani teso alla rivalutazione della giurisprudenza, come soluzione alla crisi codicistica, oggetto di acceso dibattito a partire dagli anni ‘30.
978-88-6611-007-1
Cloridoro Nicolini, Neapolitan jurist and magistrate in the first half of the nineteenth century, was the author of interesting doctrinal essays through which we can capture the labor-class forensic following the entry into force of the civil code. Among his works is particularly significant for its content, the essay entitled "Dell’ordinamento dei giudizi e della equità". His interest in equity stood in line with the dominant thought of the Neapolitan jurists tended to re-evaluation of case law as a solution to the crisis of COde, subject of heated debate since the 1930.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/81699
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact