"Giovani e nudi". Dialogo con Luigi Marinelli sulla slavistica i piaceri della vita e altro