Logica, dialogica, ideologica. I segni tra funzionalità ed eccedenza