Astrazione e separazione: Tommaso d’Aquino e la tradizione greco-araba