Impianti post-estrattivi: un case report