The two epigrams dedicated to Sestus Pompeus Probus, carved —according to Maffeus Veggius— on the marble epistyles of a colonnade placed in the Probus Mausoleum at St. Peter’s in Vatican, reveal valuable evidence of ideological positions adopted by many members of the Late Roman aristocracy that have converted to Christianity. The analysis of the first of the two epigrams (ICUR II 4219A) allows to make a first proposal of interpretation, finding in the text the classical scheme of clipeus virtutum, which was bound to convey a declaration of common and aristocratic values. INGLESE I due epigrammi dedicati a Sesto Pompeo Probo, incisi secondo la testimonianza di Maffeo Vegio sugli epistili di marmo di un colonnato presente all’interno del mausoleo dei Probi in s. Pietro in Vaticano, sono preziosa testimonianza delle posizioni ideologiche assunte da una parte importante dell’aristocrazia romana tardo antica convertita al cristianesimo. L’analisi del primo dei due epigrammi (ICUR II 4219A) consente di formulare una prima proposta di interpretazione che rintraccia nel testo lo schema classico del clipeus virtutum destinato a trasmettere una dichiarazione di condivisione di valori pubblici e di classe. ITALIANO

L'epitaffio di Sesto Petronio Probo (ICUR II 4219a): un manifesto ideologico

COLAFRANCESCO, Pasqua
2008

Abstract

The two epigrams dedicated to Sestus Pompeus Probus, carved —according to Maffeus Veggius— on the marble epistyles of a colonnade placed in the Probus Mausoleum at St. Peter’s in Vatican, reveal valuable evidence of ideological positions adopted by many members of the Late Roman aristocracy that have converted to Christianity. The analysis of the first of the two epigrams (ICUR II 4219A) allows to make a first proposal of interpretation, finding in the text the classical scheme of clipeus virtutum, which was bound to convey a declaration of common and aristocratic values. INGLESE I due epigrammi dedicati a Sesto Pompeo Probo, incisi secondo la testimonianza di Maffeo Vegio sugli epistili di marmo di un colonnato presente all’interno del mausoleo dei Probi in s. Pietro in Vaticano, sono preziosa testimonianza delle posizioni ideologiche assunte da una parte importante dell’aristocrazia romana tardo antica convertita al cristianesimo. L’analisi del primo dei due epigrammi (ICUR II 4219A) consente di formulare una prima proposta di interpretazione che rintraccia nel testo lo schema classico del clipeus virtutum destinato a trasmettere una dichiarazione di condivisione di valori pubblici e di classe. ITALIANO
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/64002
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact