Il frutto? Buono per proteggere la prole