Il "Querulus fletus" della bella Amarillide