L'analisi del lungo frammento Ulp.D.28.7.8pr.-8, fornisce lo spunto per ridisegnare i termini entro cui operava la remissio pretoria de condicione iurisiurandi, approfondendone i numerosi aspetti problematici. Con particolare riferimento alle manomissioni testamentarie condizionate, si riscontra la esclusione dal regime della remissio. Il giuramento è la sola via per la libertà e rappresenta anche la risposta a un ordine del dominus. Il favor libertatis si arresta dinanzi all'importanza del giuramento per il servo, che prevale persino sulla volontà testamentaria.

Remissio pretoria e manomissioni testamentarie condizionate: le possibili ragioni di un'esclusione

STARACE, Pia
2006

Abstract

L'analisi del lungo frammento Ulp.D.28.7.8pr.-8, fornisce lo spunto per ridisegnare i termini entro cui operava la remissio pretoria de condicione iurisiurandi, approfondendone i numerosi aspetti problematici. Con particolare riferimento alle manomissioni testamentarie condizionate, si riscontra la esclusione dal regime della remissio. Il giuramento è la sola via per la libertà e rappresenta anche la risposta a un ordine del dominus. Il favor libertatis si arresta dinanzi all'importanza del giuramento per il servo, che prevale persino sulla volontà testamentaria.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/53962
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact