Il fantasma del padre e la memoria.«Voce giunta con le folaghe» di Eugenio Montale