Con l’art. 3 del regolamento in materia di servizi pubblici locali il legislatore ha sostanzialmente recepito, in una disposizione regolamentare, regole giuridiche presenti in altre disposizioni normative, principi impliciti insiti nell’ordinamento, prassi diffuse nella attribuzione della gestione dei servizi pubblici locali, orientamenti consolidati della giurisprudenza nazionale e comunitaria: pertanto – ora che la norma ha perso la sua efficacia – non ne deriva una disapplicazione del suo contenuto, diventando solo più ardua la ricostruzione della disciplina applicabile.

Addendum di aggiornamento sub art. 3 Regolamento D.P.R. n. 168/2010

CALDERAZZI, Rosa
2011-01-01

Abstract

Con l’art. 3 del regolamento in materia di servizi pubblici locali il legislatore ha sostanzialmente recepito, in una disposizione regolamentare, regole giuridiche presenti in altre disposizioni normative, principi impliciti insiti nell’ordinamento, prassi diffuse nella attribuzione della gestione dei servizi pubblici locali, orientamenti consolidati della giurisprudenza nazionale e comunitaria: pertanto – ora che la norma ha perso la sua efficacia – non ne deriva una disapplicazione del suo contenuto, diventando solo più ardua la ricostruzione della disciplina applicabile.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/47556
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact