This article opens outlining the Peter Koch and Wulf Oesterreicher’s model of conceptual written and spoken language on a continuum of proximity to distance, which was first published in 1985 and updated in 1994. The model had a rippling effect and instigated wide academic debate and vast research on its application to computerbased communication; Christa Dürscheid’s modification of this model including the aspects of syncronization, quasi-syncronization and asyncronisation relevant to digital communication forms is an example of such a response. Following this there are also examples of e-mail, chat and weblog corpora which could demonstrate, through syntax, morphology, lexis, specific signs, such as “smileys”, etc., the users’ desire to communicate orally. This on-going research should create awarness in the reader of the further issues and questions that could arise in response to the study.//Questo articolo delinea il modello di Peter Koch e Wulf Oesterreicher, pubblicato nel 1985 e aggiornato nel 1994, che riguarda l'oralità e la scrittura concettuale posizionandole in un continuum tra prossimità e distanza. Il modello ha avuto una risonanza notevole e ha stimolato un approfondito dibattito a livello accademico e una vasta ricerca sulla sua applicazione nel campo della comunicazione virtuale. Le modifiche del modello, applicate in seguito da Christa Dürscheid, includono gli aspetti di sincronizzazione, quasi-sincronizzazione e asynchronizzazione che sono particolarmente significativi per la comunicazione digitale. In questo contesto si analizzano, come esempi, corpora di e-mail, chat e weblog. Molto spesso le loro specificità sintattiche, morfologiche, lessicali, e anche il frequente uso di segni particolari, come ad esempio i cosidetti "smileys", dimostrano la volontà degli interlocutori di comunicare oralmente.

Konzeptionelle Mündlichkeit im Internet

REEG, Ulrike Marie
2011

Abstract

This article opens outlining the Peter Koch and Wulf Oesterreicher’s model of conceptual written and spoken language on a continuum of proximity to distance, which was first published in 1985 and updated in 1994. The model had a rippling effect and instigated wide academic debate and vast research on its application to computerbased communication; Christa Dürscheid’s modification of this model including the aspects of syncronization, quasi-syncronization and asyncronisation relevant to digital communication forms is an example of such a response. Following this there are also examples of e-mail, chat and weblog corpora which could demonstrate, through syntax, morphology, lexis, specific signs, such as “smileys”, etc., the users’ desire to communicate orally. This on-going research should create awarness in the reader of the further issues and questions that could arise in response to the study.//Questo articolo delinea il modello di Peter Koch e Wulf Oesterreicher, pubblicato nel 1985 e aggiornato nel 1994, che riguarda l'oralità e la scrittura concettuale posizionandole in un continuum tra prossimità e distanza. Il modello ha avuto una risonanza notevole e ha stimolato un approfondito dibattito a livello accademico e una vasta ricerca sulla sua applicazione nel campo della comunicazione virtuale. Le modifiche del modello, applicate in seguito da Christa Dürscheid, includono gli aspetti di sincronizzazione, quasi-sincronizzazione e asynchronizzazione che sono particolarmente significativi per la comunicazione digitale. In questo contesto si analizzano, come esempi, corpora di e-mail, chat e weblog. Molto spesso le loro specificità sintattiche, morfologiche, lessicali, e anche il frequente uso di segni particolari, come ad esempio i cosidetti "smileys", dimostrano la volontà degli interlocutori di comunicare oralmente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/40662
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact