L'articolo tratta le questioni relative all'applicazione dell'articolo 8 della Convenzione europea al diritto alla protezione dei dati che ha avuto un riconoscimento nell’indicata norma la quale, come precisato in diverse occasioni dalla Corte, non è suscettibile di una definizione esaustiva. La scelta di un’interpretazione ampia, in grado di assicurare una tutela effettiva e non teorica del diritto, ha condotto a includere la fase della raccolta, del trattamento e della diffusione dei dati, fino all’affermazione, da parte della CEDU, dell’inclusione del diritto ad una forma di autodeterminazione informativa.

"articolo 8. Diritto al rispetto della vita privata e familiare"

Castellaneta, Marina
2021

Abstract

L'articolo tratta le questioni relative all'applicazione dell'articolo 8 della Convenzione europea al diritto alla protezione dei dati che ha avuto un riconoscimento nell’indicata norma la quale, come precisato in diverse occasioni dalla Corte, non è suscettibile di una definizione esaustiva. La scelta di un’interpretazione ampia, in grado di assicurare una tutela effettiva e non teorica del diritto, ha condotto a includere la fase della raccolta, del trattamento e della diffusione dei dati, fino all’affermazione, da parte della CEDU, dell’inclusione del diritto ad una forma di autodeterminazione informativa.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
codice della privacy.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 239.09 kB
Formato Adobe PDF
239.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/405535
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact