A 13 anni dalla entrata in vigore della Riforma del Titolo V Cost.ed in un momento in cui risulta avviata una importante riforma ordinamentale che prefigura un nuovo assetto dei poteri locali, l'articolo si propone di indagare il grado di conformazione del sistema regionale pugliese al modello costituzionale vigente sotto il profilo dell’attuazione del principio di sussidiarietà, anche in vista delle implicazioni ulteriori che sull’ordinamento locale è destinata a produrre la c.d. “legge Delrio”.

L'ATTUAZIONE DEL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA' NELLA REGIONE PUGLIA

Nacci Maria Grazia
2015

Abstract

A 13 anni dalla entrata in vigore della Riforma del Titolo V Cost.ed in un momento in cui risulta avviata una importante riforma ordinamentale che prefigura un nuovo assetto dei poteri locali, l'articolo si propone di indagare il grado di conformazione del sistema regionale pugliese al modello costituzionale vigente sotto il profilo dell’attuazione del principio di sussidiarietà, anche in vista delle implicazioni ulteriori che sull’ordinamento locale è destinata a produrre la c.d. “legge Delrio”.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SUSSIDIARIETA' NELLA REGIONE PUGLIA.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 253.77 kB
Formato Adobe PDF
253.77 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/38627
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact