Questo libro esamina i vari aspetti attraverso cui è possibile intendere oggi la moda nell’ambito delle scienze sociali e umane, a partire dal suo intreccio indissolubile con il corpo. Dai fondamenti classici della sociologia, ai concetti contemporanei della Fashion Theory, sino alle problematiche introdotte dalla pandemia, il volume mostra come la moda esprima le molteplici tensioni dei corpi nella società. La moda è una forma di traduzione culturale: da un lato, essa ha seguito le espropriazioni e le appropriazioni culturali e sociali nella storia dell’umanità; dall’altro, la moda esprime gli incontri, le mescolanze e gli incroci di segni e culture, particolarmente oggi nel mondo iperconnesso. La crisi pandemica ha confermato come sia sempre meno credibile lo stereotipo della moda come sistema futile e superficiale e che in essa invece vivano questioni relative all’inclusione sociale, al genere, alle generazioni, alle diverse abilità del corpo, insieme alla preoccupazione globale nei confronti della sostenibilità etica ed estetica dei nostri comportamenti produttivi, comunicativi e di consumo. La moda rappresenta insomma molto più che una semplice “questione di abiti” e apre la nozione di cultura alla molteplicità e alla complessità.

La moda e il corpo. Teorie, concetti, prospettive critiche

Patrizia Calefato
2021

Abstract

Questo libro esamina i vari aspetti attraverso cui è possibile intendere oggi la moda nell’ambito delle scienze sociali e umane, a partire dal suo intreccio indissolubile con il corpo. Dai fondamenti classici della sociologia, ai concetti contemporanei della Fashion Theory, sino alle problematiche introdotte dalla pandemia, il volume mostra come la moda esprima le molteplici tensioni dei corpi nella società. La moda è una forma di traduzione culturale: da un lato, essa ha seguito le espropriazioni e le appropriazioni culturali e sociali nella storia dell’umanità; dall’altro, la moda esprime gli incontri, le mescolanze e gli incroci di segni e culture, particolarmente oggi nel mondo iperconnesso. La crisi pandemica ha confermato come sia sempre meno credibile lo stereotipo della moda come sistema futile e superficiale e che in essa invece vivano questioni relative all’inclusione sociale, al genere, alle generazioni, alle diverse abilità del corpo, insieme alla preoccupazione globale nei confronti della sostenibilità etica ed estetica dei nostri comportamenti produttivi, comunicativi e di consumo. La moda rappresenta insomma molto più che una semplice “questione di abiti” e apre la nozione di cultura alla molteplicità e alla complessità.
978-88-290-1208-4
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Calefato_def.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.26 MB
Formato Adobe PDF
1.26 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/385604
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact