Roberto Tremelloni fu un uomo “di frontiera”, perché seppe conciliare, nella sua azione di governo, la difesa dell’economia di mercato e dell’iniziativa privata con politiche riformiste, aperte alla programmazione economica. Fedele agli insegnamenti di Einaudi, aderì alla scissione socialdemocratica di palazzo Barberini e fu protagonista dei governi De Gasperi, ma anche attivo fautore del centro-sinistra “organico”. Alcuni provvedimenti da lui promossi durante i primi due governi Moro, che operarono in una congiuntura economica internazionale sfavorevole, contribuirono a definire il sistema tributario dell’Italia repubblicana: lotta all’evasione fiscale con maggiori stanziamenti di bilancio per rendere più efficace l’accertamento, riduzione delle esenzioni, introduzione di una cedolare secca sui titoli azionari ed una riforma democratica delle società per azioni. Una politica economica in linea con quella degli altri paesi appartenenti alla Comunità europea e che riscosse l’aperta approvazione statunitense.

I governi Moro e la crisi economica degli anni Sessanta. La politica finanziaria di Roberto Tremelloni (1964-1965)

Michele Donno
2021

Abstract

Roberto Tremelloni fu un uomo “di frontiera”, perché seppe conciliare, nella sua azione di governo, la difesa dell’economia di mercato e dell’iniziativa privata con politiche riformiste, aperte alla programmazione economica. Fedele agli insegnamenti di Einaudi, aderì alla scissione socialdemocratica di palazzo Barberini e fu protagonista dei governi De Gasperi, ma anche attivo fautore del centro-sinistra “organico”. Alcuni provvedimenti da lui promossi durante i primi due governi Moro, che operarono in una congiuntura economica internazionale sfavorevole, contribuirono a definire il sistema tributario dell’Italia repubblicana: lotta all’evasione fiscale con maggiori stanziamenti di bilancio per rendere più efficace l’accertamento, riduzione delle esenzioni, introduzione di una cedolare secca sui titoli azionari ed una riforma democratica delle società per azioni. Una politica economica in linea con quella degli altri paesi appartenenti alla Comunità europea e che riscosse l’aperta approvazione statunitense.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
I governi Moro e la crisi economica degli anni Sessanta. La politica finanziaria di Roberto Tremelloni (1964-1965).pdf

non disponibili

Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
235.39 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/378379
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact