La disciplina dell’immigrazione irregolare continua ad avere un ruolo centrale nell’attività normativa e operativa dell’Unione europea concernente la mobilità delle persone. La seconda edizione di questo volume conserva la struttura della prima, continuando a concentrare l’attenzione sui profili di tutela dei diritti individuali delle persone in condizione irregolare. Esaminate le norme dei Trattati applicabili in materia (Cap. I), si passa (Cap. II) all’analisi degli atti derivati pertinenti, riservando ampio spazio, sulla base del, giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, alla c.d. direttiva rimpatri e agli accordi di riammissione della stessa Unione. Il Cap. III è dedicato ai limiti all’espulsione degli stranieri derivanti da norme internazionali poste a tutela dei diritti individuali. Alla luce di quelle stesse norme è esaminato l’operare degli accordi di riammissione e, in connessione con questi, del principio del safe country, nelle diverse variabili che lo stesso è suscettibile di assumere.

La disciplina dell’immigrazione irregolare nell’Unione europea

Cellamare, Giovanni
2021

Abstract

La disciplina dell’immigrazione irregolare continua ad avere un ruolo centrale nell’attività normativa e operativa dell’Unione europea concernente la mobilità delle persone. La seconda edizione di questo volume conserva la struttura della prima, continuando a concentrare l’attenzione sui profili di tutela dei diritti individuali delle persone in condizione irregolare. Esaminate le norme dei Trattati applicabili in materia (Cap. I), si passa (Cap. II) all’analisi degli atti derivati pertinenti, riservando ampio spazio, sulla base del, giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, alla c.d. direttiva rimpatri e agli accordi di riammissione della stessa Unione. Il Cap. III è dedicato ai limiti all’espulsione degli stranieri derivanti da norme internazionali poste a tutela dei diritti individuali. Alla luce di quelle stesse norme è esaminato l’operare degli accordi di riammissione e, in connessione con questi, del principio del safe country, nelle diverse variabili che lo stesso è suscettibile di assumere.
978-88-921-4072-1
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cellamare La disciplina dell'immigrazione.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.9 MB
Formato Adobe PDF
3.9 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/376389
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact