Il bisturi poetico di Ruxandra Cesereanu: un’autopsia dell’io (postfazione)