Il saggio si propone di studiare le modalità e le funzioni delle misure restrittive della libertà personale, attuate – negli ultimi secoli dell’Impero – mediante il contenimento fisico dell’imputato o del condannato. Rilevano, in particolare, le misure coercitive inflitte dai titolari dei poteri di imperium e di coercitio (vincula publica), al fine di prevenire o reprimere le trasgressioni all’ordine pubblico, nonché quelle adottate dai proprietari nei confronti dei propri servi (vincula privata), nell’esercizio della dominica potestas, cioè per finalità di corrrezione domestica.

Corporis coercitio (III-VI secc.) / Lovato, Andrea. - In: IURIS ANTIQUI HISTORIA. - ISSN 2035-4967. - 5(2013), pp. 15-28.

Corporis coercitio (III-VI secc.)

LOVATO, Andrea
2013

Abstract

Il saggio si propone di studiare le modalità e le funzioni delle misure restrittive della libertà personale, attuate – negli ultimi secoli dell’Impero – mediante il contenimento fisico dell’imputato o del condannato. Rilevano, in particolare, le misure coercitive inflitte dai titolari dei poteri di imperium e di coercitio (vincula publica), al fine di prevenire o reprimere le trasgressioni all’ordine pubblico, nonché quelle adottate dai proprietari nei confronti dei propri servi (vincula privata), nell’esercizio della dominica potestas, cioè per finalità di corrrezione domestica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/32427
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact