Il contributo prende in esame uno scolio serviano relativo allo stuprum di Lucrezia (Serv. ad Verg. Aen. 8.646) e ne discute gli scarti e le differenze rispetto alla tradizione storiografica attestata in Livio e in Dionigi di Alicarnasso. In particolare, l’attenzione si incentra sulla presenza nel "cubiculum" della matrona, insieme al "corruptor", di uno schiavo connotato come "Aethiops". Il confronto con l’ "excerptum" 2 di Calpurnio Flacco, con una perduta declamazione pseudoquintilianea (fr. 8 Lehnert = 4 Stramaglia) e con i vv. 593-601 della satira VI di Giovenale sembra ricondurre la versione serviana del racconto ad un motivo diffuso nella cultura di età imperiale, e in particolare, in ambito declamatorio.

Uno schiavo etiope nel cubiculum di Lucrezia (Serv. ad Verg. Aen. 8.646)

Graziana Brescia
2019

Abstract

Il contributo prende in esame uno scolio serviano relativo allo stuprum di Lucrezia (Serv. ad Verg. Aen. 8.646) e ne discute gli scarti e le differenze rispetto alla tradizione storiografica attestata in Livio e in Dionigi di Alicarnasso. In particolare, l’attenzione si incentra sulla presenza nel "cubiculum" della matrona, insieme al "corruptor", di uno schiavo connotato come "Aethiops". Il confronto con l’ "excerptum" 2 di Calpurnio Flacco, con una perduta declamazione pseudoquintilianea (fr. 8 Lehnert = 4 Stramaglia) e con i vv. 593-601 della satira VI di Giovenale sembra ricondurre la versione serviana del racconto ad un motivo diffuso nella cultura di età imperiale, e in particolare, in ambito declamatorio.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto Brescia Cupaiuolo.pdf

non disponibili

Descrizione: Contributo in un volume
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 802.6 kB
Formato Adobe PDF
802.6 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/291348
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact