Nel neonato pretermine lo scopo principale della terapia nutrizionale è quello di riprodurre una crescita simile a quella che avrebbe avuto se fosse rimasto nell'utero materno: infatti il periodo di massima velocità di crescita del feto è il terzo trimestre di vita intrauterina, in cui il peso del cervello triplica, la lunghezza aumenta di 5 centimetri al mese ed il peso di 30 grammi al giorno. Diventa quindi estremamente importante scegliere per ogni bambino, in base alle sue caratteristiche, il tipo di alimentazione più adeguato per quanto riguarda la quantità, la qualità e la modalità di somministrazione degli alimenti. Anche nei neonati di peso estremamente basso (inferiore ai 1000 grammi) è importante somministrare precocemente quantità ridottissime di latte allo scopo di stimolare lo sviluppo dell'apparato digerente.Il latte materno è l'alimento base più digeribile e meglio utilizzabile; non è riproducibile integralmente a livello industriale. In caso di mancanza del latte materno, esistono in commercio numerosi tipi di latte sostitutivi del latte materno. Questi latti, pur non potendo riprodurre esattamente tutte le caratteristiche del latte materno, sono in grado di soddisfare le esigenze nutrizionali del neonato; esistono anche numerosi tipi di latte con composizione speciale per i neonati pretermine. In considerazione della sempre più evidente interrelazione esistente tra nutrizione precoce, crescita, sviluppo e salute a lungo termine, è necessario eseguire un attento e stretto follow- up della crescita e della composizione corporea (qualità di crescita) del nato prematuro al fine di individualizzare il management nutrizionale del singolo soggetto, prevenire il ritardo di crescita postnatale, identificare i soggetti che necessitino di un sup- porto nutrizionale addizionale o siano a maggior rischio di sviluppare sindrome metabolica in età giovane-adulta.

Manuale Sigenp di nutrizione

Baldassarre Maria Elisabetta;Laforgia Nicola
2016

Abstract

Nel neonato pretermine lo scopo principale della terapia nutrizionale è quello di riprodurre una crescita simile a quella che avrebbe avuto se fosse rimasto nell'utero materno: infatti il periodo di massima velocità di crescita del feto è il terzo trimestre di vita intrauterina, in cui il peso del cervello triplica, la lunghezza aumenta di 5 centimetri al mese ed il peso di 30 grammi al giorno. Diventa quindi estremamente importante scegliere per ogni bambino, in base alle sue caratteristiche, il tipo di alimentazione più adeguato per quanto riguarda la quantità, la qualità e la modalità di somministrazione degli alimenti. Anche nei neonati di peso estremamente basso (inferiore ai 1000 grammi) è importante somministrare precocemente quantità ridottissime di latte allo scopo di stimolare lo sviluppo dell'apparato digerente.Il latte materno è l'alimento base più digeribile e meglio utilizzabile; non è riproducibile integralmente a livello industriale. In caso di mancanza del latte materno, esistono in commercio numerosi tipi di latte sostitutivi del latte materno. Questi latti, pur non potendo riprodurre esattamente tutte le caratteristiche del latte materno, sono in grado di soddisfare le esigenze nutrizionali del neonato; esistono anche numerosi tipi di latte con composizione speciale per i neonati pretermine. In considerazione della sempre più evidente interrelazione esistente tra nutrizione precoce, crescita, sviluppo e salute a lungo termine, è necessario eseguire un attento e stretto follow- up della crescita e della composizione corporea (qualità di crescita) del nato prematuro al fine di individualizzare il management nutrizionale del singolo soggetto, prevenire il ritardo di crescita postnatale, identificare i soggetti che necessitino di un sup- porto nutrizionale addizionale o siano a maggior rischio di sviluppare sindrome metabolica in età giovane-adulta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/285786
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact