Il saggio indaga l'origine del principio BARD, collegandola al conforto morale per l'anima del giudice di non aver condannato un innocente. Così salvezza dell'anima del giudicante e protezione dell'innocente si connettono tramite il rispecchiamento empatico della molteplicità condivisa. Il principio Bard fa leva sulla porosità empatica di quelle condizioni di incertezza che sollecitano un'istanza di salvezza di sé attraverso il rispecchiamento dell'altro.

Il ragionevole dubbio: tra salvezza dell'anima e complessità empatica

Sozio, Maurizio
2017

Abstract

Il saggio indaga l'origine del principio BARD, collegandola al conforto morale per l'anima del giudice di non aver condannato un innocente. Così salvezza dell'anima del giudicante e protezione dell'innocente si connettono tramite il rispecchiamento empatico della molteplicità condivisa. Il principio Bard fa leva sulla porosità empatica di quelle condizioni di incertezza che sollecitano un'istanza di salvezza di sé attraverso il rispecchiamento dell'altro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/280798
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact