L'articolo affronta il problema della individuazione della giurisdizione dei diritti inviolabili, analizzando la compatibilità costituzionale sia con gli interessi legittimi che con i diritti soggettivi. In particolar modo il contributo esamina la più recente giurisprudenza del Consiglio di Stato e della cassazione, facendo emergere come sopravviva una irragionevole resistenza ad ammettere la giurisdizione amministrativa sui diritti inviolabili.

I diritti inviolabili nel riparto di giurisdizione: la resistenza di un "falso" costituzionale

Nicola Pignatelli
2020

Abstract

L'articolo affronta il problema della individuazione della giurisdizione dei diritti inviolabili, analizzando la compatibilità costituzionale sia con gli interessi legittimi che con i diritti soggettivi. In particolar modo il contributo esamina la più recente giurisprudenza del Consiglio di Stato e della cassazione, facendo emergere come sopravviva una irragionevole resistenza ad ammettere la giurisdizione amministrativa sui diritti inviolabili.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/278781
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact